Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Nel naso

C'è del buon pesce sul piatto, dall'esterno arriva la poca luce di un sabato col sole malato della pianura padana di metà inverno, prima di iniziare a pranzare, stappiamo una bottiglia di bianco, tenuto in fresca. Lo verso nel bicchiere, annuso. Torno indietro di quasi vent'anni, ho una neonata che mi dorme tra le braccia, è il mio regalo per i trentasei anni, la vita fa sempre meravigliose sorprese, io ho trovato una nipote infiocchettata quella mattina d'agosto. Trascorre un inverno e poi una primavera e siamo sempre lì, in quel soggiorno ammantato di luce Fuori dalle finestre spalancate l'estate; dolci colline,  illuminate di girasoli, fino all'orizzonte dove si erge il santuario di Loreto, tutto quel sole nei campi, tutto quell'azzurro in cielo, c'è la stessa bimba tra le mie braccia, la sorellina canta, i pugni e gli occhi chiusi, con una intensità che intenerisce, ha due anni, il ciuccio di traverso in bocca e nonostante il caldo ha sulle spalle …

Ultimi post

Ovatta

Inverno sull'altipiano

Corradino cittadino del mondo

Io e Anne

Aria e luce

Lina

La donna è mobile

Giovane attempato

Sindrome di stoccolma

Farsi del bene